Chiamaci 0532 230110
Sede Via Borso 1, Ferrara
Orario 9:00-13:00 14:00-18:00
Close
Sede Via Borso 1, Ferrara
0532 230110
Valorizzare il Patrimonio Storico-Artistico del Cimitero Monumentale della Certosa di Ferrara. La Fase 1 di un progetto in progress.

Valorizzare il Patrimonio Storico-Artistico del Cimitero Monumentale della Certosa di Ferrara. La Fase 1 di un progetto in progress.

Il Cimitero Monumentale della Certosa è un patrimonio di tutti i cittadini ferraresi, a oggi ancora parzialmente inespresso. Per riconsegnare pienamente alla città uno spazio dall’enorme valore storico-artistico, rispondendo a una domanda in continua crescita di visitatori e all’esigenza di allineare l’offerta a quella dei principali cimiteri storici italiani ed europei, Holding Ferrara Servizi, su input dell’Amministrazione Comunale,  ha sviluppato un articolato progetto di valorizzazione, di cui oggi 22 marzo 2019 viene presentata la Fase 1 già realizzata, ma che potrà aprirsi a successivi interventi secondo un principio dinamico e in progress.

La prima fase del progetto è dedicata alla messa a disposizione degli utenti di un pacchetto di attività e strumenti capaci di far vivere pienamente l’esperienza della visita alla Certosa quasi come fosse un “museo a cielo aperto” (nell’accezione ampia che dava al concetto di monumento lo storico Jacques Le Goff). Tale proposta si articola su tre interventi:

  1. La creazione di un itinerario di visita che restituisca alla Certosa la sua funzione di custode della memoria collettiva, locale e nazionale, nelle sue principali articolazioni: come biblioteca di uomini illustri, come crogiuolo di scuole architettoniche e scultoree, come importante tassello di una precisa concezione urbanistica (un parco entro le mura, inserito nel celebre progetto dell’Addizione erculea).

L’itinerario, composto da 47 punti di interesse e proposto in lingua italiana e inglese, ha la durata complessiva di circa 100 minuti ed è pensato secondo una struttura flessibile, che consenta al singolo visitatore di personalizzare il “viaggio” sulla base delle singole passioni e sensibilità.

Per facilitare la fruizione, l’itinerario è stato inoltre suddiviso in tre percorsi tematici: Storie di Ferrara, dedicato alle personalità che hanno contribuito a cementare con il loro percorso biografico e la loro attività professionale la storia della città, adatto ai tanti ferraresi che vogliano ripercorrere alcune tappe salienti dell’identità di Ferrara; Le sette arti, all’interno del quale sono inseriti artisti (pittori, architetti, registi cinematografici) di fama internazionale, che consentirà agli appassionati di cultura di associare un nome a una biografia e a un monumento funebre, come avviene in molti altri cimiteri monumentali in Europa; La sacra bellezza, ovvero una panoramica di sepolture preziose e altri elementi rilevanti di iconografia religiosa, perfetto per gli studiosi di arte figurativa e per tutti coloro che vogliano cogliere nella bellezza dei manufatti il rapporto tra immanente e trascendente.

L’itinerario è naturalmente il frutto di una selezione, effettuata in modo arbitrario ma seguendo parametri scientifici, quali la presenza dei personaggi posti in evidenza nel Dizionario Biografico degli Italiani e nei principali testi di araldica ferraresi.

  1. La realizzazione di una serie di punti di contatto, cartacei e digitali, con i visitatori. Si tratta di una gamma di strumenti che possono agevolare il visitatore nella scoperta delle meraviglie della Certosa di Ferrara.

Tutti i visitatori saranno forniti di una comoda e chiara mappa di accompagnamento ai tre percorsi tematici, potranno aiutarsi nell’orientamento grazie a cartelli logistici di ampie dimensioni posti nei punti strategici dell’itinerario, e potranno trarre informazioni essenziali sulla persona tumulata o sulla qualità del manufatto grazie a pannelli identificativi di piccole dimensioni posti in prossimità delle sepolture.

Parallelamente sono stati studiati due ausili digitali di facile fruizione e grande impatto: il sito web www.certosadiferrara.it, che accanto alle informazioni logistiche e pratiche raccoglierà una sezione dedicata all’approfondimento storico-artistico; la App Artour in realtà aumentata, gratuita e scaricabile per dispositivi IOS e Android, che raccoglie le guide dei principali cimiteri storici e monumentali europei, e che permetterà di accedere all’itinerario della Certosa di Ferrara, visualizzando i singoli punti di interesse e geolocalizzandosi. Il Video Artour è stato realizzato in collaborazione con IIS Copernico-Carpeggiani di Ferrara nell’ambito del Progetto Alternanza Scuola-Lavoro.

  1. L’Adesione al Progetto European Cementeries Route promosso da ASCE (Association of Significant Cemeteries in Europe), per inserire la Certosa di Ferrara in una rete europea di esperti del settore composta da realtà pubbliche e private che si occupano dei cimiteri come beni culturali attraverso una serie di iniziative comuni.

Sono 16 i Paesi europei che a oggi hanno aderito al progetto, e sono 9 le realtà italiane. Grazie a questa community Ferrara e la sua Certosa entrano in un circuito prestigioso di cui fanno parte i cimiteri monumentali delle principali città italiane, da Roma a Milano, da Genova a Torino, da Bologna a Firenze.

Per creare una immagine coerente e facilmente riconoscibile della Certosa di Ferrara è stato inoltre realizzato un logo che possa garantire una incisiva riconoscibilità del luogo, giocato su un font pulito e autorevole e su una stilizzazione grafica che evoca il grande colonnato d’ingresso.

Tutti i visitatori potranno usufruire già da oggi delle attività e degli strumenti realizzati in questa Fase 1. Nel frattempo sono già nello step progettuale alcuni successivi avanzamenti del progetto, volti a mettere la Certosa al centro della vita culturale della città di Ferrara, anche in un’ottica di valorizzazione turistica.

In particolare compongono la Fase 2: l’avvio di un cantiere permanente per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle aree e dei manufatti d’interesse; collaborazioni con Scuola e Università e con gli operatori turistici per la sistemazione delle opere scultoree, lo sviluppo di nuovi percorsi tematici e la costruzione di percorsi didattici; l’organizzazione di visite guidate in collaborazione con le guide turistiche ferraresi; l’organizzazione e la promozione di iniziative ed eventi storico-culturali.

Scarica la mappa dei percorsi tematici